“Conoscere i luoghi, vicino o lontani,
non vale la pena, non è che teoria;

Saper dove meglio si spini la birra,
è pratica vera, è geografia”

Produzione

L'impianto di produzione

È stato fabbricato dalla ditta KASPAR SCHULTZ di BAMBERGA (Franconia). Un impianto Kaspar Schulz si può paragonare ad una Lamborghini o ad una Ferrari. La ditta celebra quest'anno i 333 anni dalla fondazione. è perfetto, il loro primo impianto in Italia.

Fabbricato nel 1999, fu studiato nei massimi dettagli: alta ingegneria - la loro vetrina per il nascente mercato dei minibirrfici italiani.

A parità di materie prime e ricetta, la qualità dell'impianto fa la differneza nella creazione di un mosto con tutte le caratteristiche biochimiche e chimico-fisiche necessarie per produrre birra di qualità.

Per questo, anche i fermentatori e maturatori sono stati costruiti dalla Kaspar Schultz: geometria dei tini e rifiniture di primo livello, essenziali per la creazione di birre stabili sia da un punto di vista organolettico che microbiologico.

 

Impianto di produzione 

 

I processi

Ogni birra viene da noi prodotta secondo il processo di produzione che nel corso degli secoli è stato selezionato come migliore nei paesi d'origine delle diverse tipologie brassicole.

Una grande ricerca e la lunga esperienza all'estero - Germania e Inghilterra - del nostro Mastro Birraio ci permettono di seguire una filiera autentica, peculiare per ogni nostro prodotto.

Per esempio, diversi sono i processi di gasatura, sempre rigorosamente naturali, delle nostre birre: tedesco - fermentazione con gasatura della birra prima del trasferimento in maturazione (Hells, Pills, Cucunera); belga - rifermentazione in bottiglia con zucchero (La Bionda, Rebuffone e La Rocca); bavarese - rifermentazione in bottiglia con mosto (Weizen, W2); intenazionale - rifermentazione in tino con mosto (Route 66, Fiordalisa).

Assolutamente, non filtriamo e non pastorizziamo: vendiamo birra integra e viva, sempre in evoluzione

 

produzione